Sulle rive del Danubio: tra Vienna e Budapest

Martedì 2 agosto, ore 18.30
Andreis 
Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo

Sulle rive del Danubio:
tra Vienna e Budapest
Roberto Metro – Elvira Foti
pianoforte a quattro mani

Ore 17.00 Visita al Museo dell’Arte e della Civiltà Contadina

Una crociera musicale sulle rive del Danubio che porterà l’ascoltatore a viaggiare da Vienna a Budapest nel periodo dell’Impero austro-ungarico.

Nato a Messina, si è diplomato nel Conservatorio della sua città con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore, sotto la guida della prof. Sonja Pahor. In seguito, si è perfezionato con Maria Tipo ed Eliodoro Sollima, con cui ha anche studiato composizione. Fin da giovanissimo, ha vinto diversi primi premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, intraprendendo così una brillante carriera che lo ha portato a tenere oltre 800 concerti nelle più importanti città del mondo: New York, Washington, Londra, Parigi, Vienna, Sydney, Tokyo, Montreal, Città del Messico, Rio de Janeiro, Buenos Aires, Montevideo, Seoul, Singapore, Bangkok, Istanbul, Atene, Bruxelles, Roma, Milano, Madrid, Barcellona, Amsterdam, Varsavia, Praga, Budapest, Stoccolma, Helsinki, San Pietroburgo, Bucarest, Monaco di Baviera, Lubiana, Bratislava, Zurigo, ecc. Si è esibito in prestigiosi teatri quali la Carnegie Hall di New York, la Sala d’Oro del Musikverein e la Konzerthaus di Vienna, la Smetana Hall di Praga, l’Accademia Liszt di Budapest, il Gasteig di Monaco di Baviera e per la Società Fryderyk Chopin di Varsavia. In qualità di solista, ha collaborato con rinomate orchestre (fra le quali l’Orchestra d’Archi del Teatro alla Scala di Milano, la Wiener Mozart Orchester, l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione slovena, la Thailand Philharmonic Orchestra, la London Musical Arts String Orchestra, la Camerata Transsylvanica di Budapest, la Slovak Sinfonietta, la Orquesta Sinfónica de San Luis Potosí – Mexico…), sotto la guida di illustri Direttori di fama internazionale. Ha inciso diversi CD ed ha registrato per numerose emittenti radiofoniche e televisive di tutto il mondo: RAI-TV (Italia), ORF (Austria), Magyar Rádió (Ungheria), Telewizja Polska (Polonia), RTV Slovenija (Slovenia), Český rozhlas (Repubblica Ceca), RTL (Lussemburgo), RSI (Svizzera), Radio Vaticana (Città del Vaticano), Canal 13 (Messico), TV Cidade – Canal 20 (Brasile), SBS (Australia). Docente di ruolo nei Conservatori italiani di Musica, è stato invitato a tenere master classes da importanti istituzioni, come il prestigioso Yong Siew Toh Conservatory of Music di Singapore.

Nata a Milazzo, ha intrapreso fin da giovanissima lo studio del pianoforte, dimostrando un grande talento musicale, tanto da esibirsi in pubblico già all’età di sette anni. Ha proseguito gli studi musicali, conseguendo brillantemente il diploma di pianoforte con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina, sotto la guida del maestro Roberto Bianco. Si è perfezionata all’Accademia Musicale Pescarese con il maestro Michele Marvulli ed ha frequentato un corso di analisi e di interpretazione musicale sui concerti per strumento solista e orchestra tenuto dal maestro Eliodoro Sollima. Vincitrice di diversi premi in concorsi pianistici nazionali, svolge da parecchi anni un’intensa attività concertistica, invitata da importanti associazioni musicali. Ha tenuto circa 500 concerti in tutta Italia ed all’estero, suonando negli Stati Uniti (dove, fra l’altro, si è esibita alla Carnegie Hall di New York), in Australia, Canada, Giappone, Corea del Sud, Thailandia, Malesia, Singapore, Brasile, Argentina, Messico, Germania, Austria, Inghilterra, Francia, Spagna, Portogallo, Svezia, Belgio, Svizzera, Lussemburgo, Polonia, Turchia, Romania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Cipro… Le sue esibizioni, da solista, in duo pianistico e con l’orchestra, hanno sempre riscosso lusinghieri consensi di pubblico e di critica. Titolare di cattedra di Educazione Musicale, svolge anche attività di musicologa e di critico musicale. Ha inciso per le case discografiche MMS Digital di Monaco di Baviera, REC Digital e Vermeer Digital.

Omaggio a Ennio Morricone

Sabato 27 agosto, ore 18.00
Erto-Casso
Centro Visite del Parco di Erto,
piazzale del Ritorno, 3

Omaggio a Ennio Morricone
Paolo Zampini, flauto
Primo Oliva, pianoforte

La musica di Ennio Morricone non ha bisogno di spiegazioni: sinfonica, struggente, drammatica, ironica… ha accompagnato più di mezzo secolo di cinema in circa cinquecento pellicole, facendo del Maestro romano uno dei compositori più prolifici e geniali di tutti i tempi, con le sue note che hanno fatto da sfondo a pagine della nostra storia e della nostra vita. A poco più di due anni dalla sua morte, Valcellina in Musica omaggia “Ennio” con un Duo straordinario, composto da Paolo Zampini al flauto e Primo Oliva al pianoforte. Il Duo si è formato nel 2002 all’interno del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, dove entrambi erano Docenti del proprio strumento. Da allora hanno tenuto oltre 500 concerti in tutta Italia, riscuotendo unanimi e calorosi consensi di pubblico e critica. Diplomati sotto la guida di illustri Maestri, cresciuti musicalmente in ambiti Accademici, ma pronti a sperimentare ogni genere musicale, si distinguono nel proporre repertori poco “frequentati”. Oliva, membro onorario della New York University, ha al suo attivo una prestigiosa attività di compositore e il debutto alla Carnegie Hall. Zampini vanta collaborazioni con compositori del calibro di Bacalov, Ortolani, Pregadio, Piccioni, Piovani, Piersanti. Soprattutto, dal 1985 è stato il flautista di Ennio Morricone, accompagnandolo in oltre trent’anni di collaborazione artistica. Nel triennio 2015/18 e 2018/21 ha ricoperto la carica di Direttore del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze.

Ennio Morricone
C’era una volta il west
Fantasia da Nuovo Cinema Paradiso
C’era una volta in America
The Mission; Gabriel’ oboe

Claude Bolling                           
Dalla seconda jazz suite:
Espi̬gle РAmoureuse РJazzy

“Voci di Luoghi”

Domenica 7 agosto, ore 20.45
Barcis 
Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista

“Voci di Luoghi”.
Omaggio al Premio Letterario Nazionale Giuseppe Malattia della Vallata
Tra Romanticismo e virtuosismo
Elisa Fassetta, violoncello
Stefania Fassetta, pianoforte

Ormai da molti anni “Voci di Luoghi” è un momento musicale di Valcellina in musica dedicato al “Premio letterario nazionale Giuseppe Malattia della Vallata”, che tiene viva la memoria del poeta di Barcis. Protagoniste della serata Stefania ed Elisa Fassetta. Stefania, pianista,  dopo essersi diplomata col massimo dei voti al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine e aver seguito un intenso percorso di specializzazione, da più di un decennio è impegnata a trecentosessanta gradi nel mondo della musica. Elisa, premiata in più di una decina d’importanti Concorsi nazionali e internazionali, nel 2022, a seguito della vittoria del primo premio alla selezione dell’edizione 2021 del Concorso Crescendo International, ha ottenuto l’opportunità di esibirsi sul palco della Weill Recital Hall alla Carnegie Hall di New York. Insieme, ispirate dal lato romantico delle poesie di Giuseppe Malattia della Vallata, dal suo struggente sentimento verso il “paradiso perduto” della terra natia, Stefania ed Elisa propongono un repertorio dai tratti romantici, ma insieme caratterizzato da momenti di spiccato virtuosismo.

Allegro Appassionato di  Camille SaintSaëns
Après un rêve di Gabriel Fauré
Variazioni di bravura sul Mosè di Rossini, di Nicolò Paganini
L’Elégie op. 24 di Gabriel Fauré

Salis Duo

Mercoledì 17 agosto, ore 18.30
Cimolais 
Chiesetta di San Floriano – Borgo San Floriano

Salis Duo
Davide Baldo, flauto
Flora Vedovelli, arpa

La musica sgorga come gocce d’acqua dall’arpa e viene trascinata dal dolce vento del flauto: questa immagine restituisce le emozioni di un concerto atmosferico, che sembra echeggiare i suoni della natura, collocandosi perfettamente nello scenario dolomitico dell’alta Valcellina. È una proposta musicale che nasce dal singolare incontro tra due giovani musicisti e due strumenti antichi.  

Trentini, diplomati con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “F.A. Bonporti” di Trento, il flautista Davide Baldo e l’arpista Flora Vedovelli fanno ormai coppia fissa da una decina d’anni segnati da una fertile collaborazione, che ha permesso d’affinare un perfetto equilibrio tra raffinate esigenze espressive e l’eclettico dinamismo che accomuna questi due artisti, creando una peculiare sinergia tra generi e linguaggi. Nel corso del tempo il Salis Duo ha così spaziato dalla musica originale composta per questa formazione alla musica popolare, dalla musica classica ai  coinvolgenti ritmi sudamericani. Attraverso questa continua ricerca, prende forma un programma ricco, mai scontato, che attraversa secoli e mondi musicali. Si passa da grandi classici come Bach e Gluck, per arrivare ad autori contemporanei come Andriessen, Ibert, Piazzolla, Molnar, Tournier, Andrès.

Duo dissonAnce

Domenica 24 luglio, ore 18.30
Claut 
Sala Convegni del Comune di Claut
via A. Giordani, 17

Ieri e oggi attraverso un mantice
Duo dissonAnce
Roberto Caberlotto, fisarmonica
Gilberto Meneghin, fisarmonica

Ieri e oggi attraverso un mantice è la nuova, intrigante proposta artistica del Duo dissonAnce, costituito dai due fisarmonicisti veneti Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghin, tra i massimi interpreti di questo strumento in Italia e, ormai da un decennio, amici dell’Associazione Musicale Fadiesis e protagonisti del Fadiesis Accordion Festival.

Il concerto offre un programma caleidoscopico, intrecciando l’ieri e l’oggi, in una fitta trama: Astor Piazzolla, rappresentante per eccellenza dello strumento a mantice, anticipa l’indissolubile unione dello strumento con il tango e le sue tradizioni. Ma l’“arnese sonoro” valica gli stereotipi che spesso lo definiscono e, attraverso l’arte secolare della trascrizione, può a pieno titolo esplorare periodi antecedenti alla sua nascita; e così si trova alle prese con alcune pagine di J.S. Bach, anch’egli “trascrittore” di Antonio Vivaldi, Gioacchino Rossini e Leonard Bernstein.

Si giunge così a suggellare, con i compositori contemporanei, l’ideale percorso di collegamento tra ieri e oggi, attraverso le pieghe sfaccettate di un mantice ancora relativamente giovane.

J.S. Bach: Ouverture dalla “Suite BWV 1066”
G. Rossini: Ouverture da “La gazza ladra”
L. Bernstein: Ouverture da “West Side Story”
M. Pagotto: Ballata
G. Meneghin, Il Convivio: note a fine libro
T. Bedetti: Venetian DNA 
R. Caberlotto: Tango per una notte d’amore immaginaria
A. Piazzolla: Michelangelo 70, Escualo 

A volte i corsi di perfezionamento sono più utili di quello che sembra… ed è proprio da uno di questi che nasce la nostra amicizia artistica ed umana.
Così si studia e contemporaneamente ci si inventa: per farci notare. 
Dunque via con il primo CD che combina antico e moderno, registrato in una bellissima cappella cimiteriale, che non fu la tomba del duo, bensì la “culla”.
E dopo un apprezzamento di Ennio Morricone o uno di Massimo Gramellini, l’entusiasmo vola; a tal punto che altri quattro CD si susseguono (ed avere il sostegno di RadioTre Rai nel presentarli non nuoce di certo!).
Per la nostra peculiarità ci vogliono anche in “Mozart in the Jungle”, ma poi un montaggio infelice, ne sacrifica le intenzioni di partenza… peccato!
Ma non ci perdiamo d’animo, anzi, collaboriamo con altri artisti (Laura Curino, Cecilia Ziano, l’Orchestra d’Archi Italiana, per citarne alcuni) perché vogliamo “cavare” un’identità diversa dallo strumento ad ance solitamente più noto per i suoi trascorsi nel repertorio folclorico: la fisarmonica. 
Proponiamo riletture e adattamenti di musica dedicata a generici strumenti da tasto o a tastiere ben specifiche (organo, clavicembalo) e parallelamente procediamo in un’opera di formazione e conoscenza verso i compositori, stimolandoli a produzioni originali per questa formazione. 
Accademicamente siamo entrambi diplomati con il massimo dei voti e la lode in fisarmonica classica presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze e il nostro nastro di partenza è datato  2005. 
Ringraziandoli, citiamo anche i compositori che ci hanno dedicato il loro tempo: Ennio Morricone, Paolo Ugoletti, Francesco Schweizer, Fabrizio De Rossi Re, Andrea Talmelli, Mario Pagotto, Tiziano Bedetti, Gianmartino Durighello, Massimo Priori, Lorenzo Fattambrini, Riccardo Riccardi, Daniele Venturi, Rolando Lucchi.  
Per un breve periodo ci siamo divertiti con il nome “The Italian Accordion Bros”, e ora siamo tornati alle origini, ed eccoci qui di nuovo come Duo dissonAnce, per giocare con le parole sulla nostra fonte sonora.

Duo Voci di Luna

Giovedì 14 luglio, ore 18.30
Andreis 
Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo

Duo Voci di Luna
Francesca Salvemini, flauto
Silvana Libardo, pianoforte

Ore 17.00 Visita al Museo dell’Arte e della Civiltà Contadina

Un viaggio tra melodie classiche e sonore che spazia da Gaetano Donizetti a Cécile Chaminade, ai grandi temi di Nino Rota, George Gershwin, Ennio Morricone e John Williams. Protagonista il Duo Voci di Luna, una coinvolgente “formazione famigliare” composta dalla pianista Silvana Libardo e dalla figlia Francesca Salvemini, flautista.

Docente titolare di pianoforte principale al Conservatorio di Lecce, Silvana Libardo svolge un’intensa attività concertistica come solista, in formazioni cameristiche e con l’orchestra, collaborando con direttori e solisti di prestigio internazionale. Francesca Salvemini, docente presso il Conservatorio “Nino Rota” di Lecce, è concertista “apprezzata per l’innata musicalità e la comunicatività veicolate da un suono generoso ed emozionante”, caratteristiche che le hanno valso prestigiosi premi come il “Prix de Virtuosité” presso il Conservatoire Superieure de Musique di Ginevra nella classe del grande flautista francese Maxence Larrieu.

Presenti sul palco, separatamente, in centinaia di concerti in vari Paesi del mondo, come Duo Voci di Luna hanno finora tenuto oltre trecento concerti in Italia e all’estero.  

Esibizione degli Allievi,
Vacanze Musicali e Masterclass di alto perfezionamento

Giovedì 16 giugno, ore 18.30 
Montereale  Valcellina
Ex Centrale Idroelettrica “A. Pitter” di Malnisio

Esibizione degli Allievi della Scuola di Musica Fadiesis

Dal 3 al 9 luglio 
Barcis

VII Vacanze Musicali e Masterclass di alto perfezionamento a Barcis

Valcellina in Musica è innanzitutto un evento che coglie lo spirito del “fare musica insieme”.

Per questo gli appuntamenti con gli allievi costituiscono un momento importante e irrinunciabile della Rassegna.

Come da tradizione, gli allievi della Scuola di Musica Fadiesis di Montereale Valcellina sono protagonisti dell’esibizione di fine anno nella splendida cornice dell’Ex Centrale idroelettrica di Malnisio.  

Inoltre, con iscrizioni aperte anche ad allievi di altre scuole, Barcis ospita per il settimo anno consecutivo le Vacanze Musicali e i Masterclass di altro perfezionamento tenuti da Maestri di chiara fama: Glauco Bertagnin (violino), Giuseppe Barutti (violoncello), Luca Simoncini (violoncello), Giovanni Vello (tromba), Gianni Fassetta (fisarmonica). Una cinquantina di studenti e una decina d’insegnanti sono ospiti presso la Foresteria San Giovanni, per una settimana di musica, che porta note di turismo, creatività e giovinezza sulle serene rive del Lago di Barcis.



VACANZE MUSICALI E MASTERCLASS